Teresa Manente completa la sua formazione giuridica al fianco dell’avv. Tina Lagostena Bassi con la quale partecipa alla raccolta delle firme per la presentazione del disegno di legge di iniziativa popolare sulla violenza sessuale nel contesto del comitato promotore nato nel contesto del movimento femminista romano.

Dal 1989, in qualità di socia di “Differenza Donna– Associazione di donne contro la violenza alle donne”, partecipa attivamente all’ideazione e all’apertura dei centri antiviolenza a Roma, a partire dal centro antiviolenza della Provincia di Roma, primo della capitale nel 1992.

Dopo anni di esperienza nel ruolo di Responsabile del centro antiviolenza del Comune di Roma, costituisce l’ufficio legale dell’associazione, del quale attualmente è responsabile, coordinando un gruppo di diciotto avvocate specializzate nel settore penale, civile e diritto dell’immigrazione e parallelamente svolge autonomamente la professione di avvocata, specializzandosi nella difesa nel processo penale dei diritti delle donne sopravvissute alla violenza di genere.

In qualità di referente nazionale penalista della Rete delle avvocate dei centri antiviolenza dell’associazione D.i. RE. nel 2008 presenta un dossier sull’applicazione delle norme penali e civili in caso di violenza domestica e violenza sessuale negli uffici giudiziari italiani, ottenendo la prima circolare del Consiglio Superiore della Magistratura in materia.

Nel corso della sua esperienza di attivista e di avvocata, ha svolto attività di ricerca e di docenza in materia di diritti delle donne e dei minori, approfondendo anche la giurisprudenza della Corte di Strasburgo, oggetto di sue docenze a magistrati nell’ambito delle attività di formazione organizzate dal CSM e per avvocati, in particolare nei corsi di formazione del Consiglio Nazionale Forense.

E’ stata audita in qualità di esperta dalla Commissione straordinaria per i diritti umani del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva condotta sul femminicidio e dalla Commissione giustizia della Camera dei deputati sugli emendamenti da apportare al d.l. 93/2013, convertito dalla legge 119/2013 ha fatto parte di numerose commissioni tecniche su incarico di istituzioni, enti pubblici e privati.

Attualmente lavora in collaborazione con rappresentanti delle istituzioni e di organizzazioni della società civile al recepimento in Italia della direttiva 2012/29/UE in materia di diritti della vittima di reato nel processo penale.

Profilo

CompetenzeDiritti delle donne, Diritto Penale,Tutela dei diritti della vittima di reato
IncarichiResponsabile dell'Ufficio Legale dell'Associazione Differenza DonnaReferente settore penale della Rete Nazionale delle Avvocate dei centri antiviolenzaComponente del Consiglio direttivo dell'associazione Codice Donna

Orario di ricevimento (su appuntamento)

Lunedì10:30-13:00
Giovedì14:00- 18:00